SINDACATI AUTONOMI: NASCE ISA, SIGNORA DI BELLE SPERANZE
SINDACATI AUTONOMI: NASCE ISA, SIGNORA DI BELLE SPERANZE

Roma, 24 feb. - (Adnkronos) - 10 dardi avvelenati contro Cgil Cisl e Uil e una donna pronta a lanciarli: Isa, giovane signora nata dall'unione di 10 sindacati autonomi e presentata oggi in una conferenza stampa. Cildi, Cimo, Cisal, Cisas, Cismi, Cisnal, COnfedir, Confill, Confsal e Usppi hanno deciso: bando alle vecchie divisioni, via le incrostazioni destroidi e largo a un polo sindacale ''libero e indipendente'' lontano dai venti dei partiti, che riporti la difesa dei lavoratori entro il dettato costituzionale.

Solo una pennellata di aria nuova in vista delle prossime elezioni? ''No -risponde Gaetano Cerioli, segretario generale della Cisal- dietro questa iniziativa ci sono programmi concreti, e un lungo lavoro. E' un'intesa che mira a scalfire 20 anni di monopolio sindacale detenuto dal Cgil, Cisl e Uil. Siamo cresciuti e vogliamo pari dignita'''.

Isa (intesa sindacati autonomi) e' pronta a dire no all'accordo sul costo del lavoro, no alle Rsu, no allo smantellamento dell'industria siderurgica, no all'accordo Fiat, no a questa riforma del pubblico impiego. Isa dice si alla riduzione dell'orario di lavoro, si a un servizio sanitario efficiente, si alla lotta all'evasione fiscale, si' alla protezione sociale dei piu' deboli. (segue)

(Cre/Zn/Adnkronos)