TITOLI STATO: RIFORMA DEL MERCATO SECONDARIO -NASCE IL MIF
TITOLI STATO: RIFORMA DEL MERCATO SECONDARIO -NASCE IL MIF

Roma, 24 feb. (Adnkronos) - Anche gli operatori stranieri che non hanno una filiale operativa in Italia potranno accedere al mercato secondario dei titoli di Stato (Mts) e al Mif, il mercato dei futures appena introdotti. Questa una delle piu' importanti novita' previste dal decreto ministeriale per la nuova disciplina del mercato secondario dei titoli di Stato. Il ministro del Tesoro Piero Barucci ha firmato oggi il decreto che andra' adesso in Gazzetta Ufficiale prima di diventare operativo.

E' stato lo stesso ministro ad illustrare le novita' contenute nel decreto insieme al vice direttore generale della Banca d'Italia Tommaso Padoa Schioppa, nel corso di una conferenza stampa. Agli operatori non residenti, qualora siano interessati ad operare come ''dealer'', sara' consentito l'accesso diretto senza necessita' di una filiale operativa in Italia. Essi dovranno in ogni caso aderire alla compensazione dei valori mobiliari, attraverso un unico soggetto a cio' abilitato. Per poter operare come operatori principali, invece, continuera' ad essere richiesta la presenza in Italia in forma di banca autorizzata o di Sim. (segue)

(Kat/Bb/Adnkronos)