TEATRO: ''UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO''
TEATRO: ''UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO''
LA MELATO DEBUTTA ALL'ELISEO DI ROMA

Roma, 25 feb. (Adnkronos) - Mercoledi' 2 marzo debutta al Teatro Eliseo ''Un tram che si chiama desiderio'' di Tennessee Williams; una produzione del Teatro di Genova e del Teatro Eliseo, con Mariangela Melato nel ruolo protagonista di Blanche Dubois.

Lo spettacolo, che ha debuttato in maniera trionfale al Festival di Spoleto del '93, e' diretto da Elio De Capitani e interpretato fra gli altri da Aleksander Cvjetkovic (Stanley Kowalski) Ester Galazzi (Stella Kowalski), Giancarlo Previati (Mithc).

La commedia debutto' a New York nel dicembre '47 e segno' subito la consacrazione del suo autore, l'allora trentatreenne Tennesse Williams: la messinscena di Elia Kazan, con Jessica Tendy e l'allora debuttante Marlon Brando tenne cartellone per ben 855 repliche consecutive.

Grande poema urbano di amore e morte ''Un tram che si chiama desiderio'' mette in scena, sullo sfondo del Quartiere Vecchio di New Orleans, crogiolo di minoranze etniche, l'incontro scontro tra l'aristocratica, ipersensibile e nevrotica Blanche e l'emigrato polacco Stanley Kowalski.

C'e', nel fondo, il tema ricorrente di tutto il teatro di Williams: quello del contrasto fra il sognatore e la pratica societa' americana che non tollera la sua esistenza. Blanche Dubois appartiene all'infinita galleria di vittime, incapaci di adeguarsi alla realta'.

La New Orleans, in cui e' ambientata la storia, viene rivissuta nella regia di Elio De capitani come un cortile fra povere case, come un crogiolo di razze, libero e cordiale in apparenza, in realta' malebolge dove accanto alla solidarieta' covano sotto la cenere lo stupro e la violenza.

(Dis/As/Adnkronos)