CALABRIA: ARRESTATO LATITANTE DEL CLAN PESCE
CALABRIA: ARRESTATO LATITANTE DEL CLAN PESCE

Gioia Tauro, 28 feb. (Adnkronos) - Il latitante Antonio Pesce, 31 anni, e' stato arrestato dai carabinieri di Rosarno, in collaborazione con quelli di Gioia Tauro e il reparto operativo del Ros. Antonio Pesce, considerato elemento di spicco dell'omonimo clan mafioso, era ricercato da oltre un anno. Si era reso irreperibile sottraendosi cosi' ad un provvedimento della Corte d'assise di Palmi che lo aveva condannato ad 8 anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso e rapina.

Pesce e' stato catturato nelle campagne di Rosarno e al momento del suo arresto si trovava in compagnia di Francesco Alviano, 21 anni, disoccupato, e di Giuseppe Secolo, 49 anni, operaio, entrambi di Rosarno, i quali sono stati arrestati per favoreggiamento personale. Antonio Pesce e' il terzo latitante arrestato dai carabinieri negli ultimi cinque giorni in provincia di Reggio Calabria. In precedenza erano stati catturati Giovanni Sibio e Antonio Barbaro.

(Nsp/As/Adnkronos)