GAY: CARD BIFFI - A BOLOGNA UNA PORTA ANCHE PER PEDERASTI
GAY: CARD BIFFI - A BOLOGNA UNA PORTA ANCHE PER PEDERASTI

Roma, 28 feb. - (Adnkronos) - Bologna dovrebbe dedicare le antiche porte medievali della citta' ai gay, ai pedofili, cleptomani e necrofili. La provocatoria proposta e' stata fatta dal cardinale Giacomo Biffi nel corso di un incontro coi giovani dell'Azione Cattolica. L'arcivescovo si e' scagliato contro gli omosessuali che proprio nel capoluogo emiliano hanno individuato come sede nazionale dell'Arcigay gli storici locali di Porta Saragozza. ''Che l'omosessualita' sia oggettivamente un'aberrazione -ha detto il cardinale- come la cleptomania, l'esibizionismo, la necrofilia, la pedofilia non e' mica un'idea ecclesiastica. E questo con tutta la comprensione che si deve avere per le persone afflitte da queste situazioni. E' una verita' e basta il buon senso a riconoscerla''.

''Una citta' come questa -ha continuato il cardinale- che offre al pellegrino che entra come suo primo incontro un club per omosessuali e' una citta' poco coerente. Se fosse piu' coerente dovrebbe fondare un club in ogni antica porta e dedicarlo anche a cleptomani, pederasti, ed esibizionisti, in modo che anche questi possano esercitare il diritto di manifestare liberamente la propria mania. In questo modo tutte le porte della citta' potrebbero essere un bell'esempio della larghezza di idee della nuova Bologna, ben contraria a quell'antica che dedicava le proprie porte ai santi''.

(Gia/Zn/Adnkronos)