SCUOLA: POLEMICA SU DICHIARAZIONI SCALFARO (2)
SCUOLA: POLEMICA SU DICHIARAZIONI SCALFARO (2)

(Adnkronos) - La proposta del Capo dello Stato e' invece piaciuta alla deputata leghista Irene Pivetti. ''Mi fa piacere che il Presidente prenda atto di questa esigenza della societa' e della quale la Lega si e' fatta promotrice da tempo -ha sostenuto la responsabile della Consulta Cattolica- Noi abbiamo messo a punto un progetto di parificazione finanziaria sul modello di quello in vigore in Francia, dove e' stato introdotto il buono scuola. All'inizio dell'anno scolastico alle famiglie viene dato un bonus che equivale al costo del corso di studi da spendere presso l'istituto scolastico che piu' preferiscono. Questo sistema comporta una certa benefica concorrenza tra scuole di Stato e scuole private, non favorendo le scuole cattoliche rispetto a quelle di altre confessioni religiose. E' un discorso basato sulla liberta' d'educazione perche' lo Stato non puo' affatto imporre il monopolio della Cultura''.

Dello stesso parere anche il missino Maurizio Gasparri. ''La parita' di prezzo e costi tra scuola pubblica e cattolica e' indispensabile. La liberta' d'insegnamento e' fondamentale -ha spiegato Gasparri- Dobbiamo mettere alunni, famiglie e docenti delle scuole cattoliche nelle stesse condizioni di altri. Il nostro obiettivo e' la defiscalizzazione delle rette pagate dalle famiglie ed una contribuzione pubblica in percentuale al risparmio statale rispetto alle spese che sosterrebbe nel caso in cui lo studente scegliesse la scuola pubblica''. (segue)

(Gia/Zn/Adnkronos)