SCUOLA: POLEMICA SU DICHIARAZIONI SCALFARO
SCUOLA: POLEMICA SU DICHIARAZIONI SCALFARO

Roma, 28 feb. (Adnkronos) - E' polemica sulle dichiarazioni di Oscar Luigi Scalfaro in merito alla parita' finanziaria tra scuola pubblica e privata. Al discorso tenuto stamattina dal Presidente della Repubblica in occasione del quattordicesimo Congresso mondiale della scuola cattolica, in corso alla Domus Mariae, sono seguite subito le reazioni di partiti, pedagogisti e rappresentanti del mondo scolastico.

Per Vittorio Campione, responsabile scuola del Pds, ''scuola pubblica e privata sono due cose diverse e non si puo' parlare di parificazione. Con questo pero' non si vuole affatto considerare la scuola privata di serie B rispetto all'altra. Noi siamo soprattutto interessati ad un sistema educativo efficiente. Bisogna smetterla con una gerarchia quasi ideologica tra scuola laica e cattolica che appartiene un mondo che ormai non esiste piu'. lo Stato deve investire di piu' nel settore dell'istruzione e tanto maggiore sara' il suo investimento tanto minore saranno gli investimenti aggiuntivi dei privati e delle famiglie''.

Alle parole del Presidente della Repubblica (''occorre che lo Stato metta le famiglie in condizione di libera scelta'') ribatte Aldo Visalberghi. ''Questa e' una ragione di continua guerriglia - ha detto il noto pedagogista - Non capisco perche' a fronte di una scuola laica sempre piu' tollerante ci siano scuole religiose che lo sono sempre meno. La parificazione tra scuola pubblica e privata esiste gia', il problema e' che ora le scuole cattoliche vogliono i soldi. E come tutti ben sanno in questo momento in Italia ci sono tanti soldi da spendere...'' (segue)

(Gia/As/Adnkronos)