GAY: QUERELATO IL CARDINALE BIFFI (2)
GAY: QUERELATO IL CARDINALE BIFFI (2)

(Adnkronos) - I responsabili della Lega per i Diritti Sessuali della Persona, un'associazione nata otto anni fa che conta circa mille aderenti, ''sono convinti -si legge ancora nella denuncia- sia necesario porre un argine giuridico alla tracotanza dell'istituzione rappresentata dal signor Karol Wojtyla, in quanto solo la giurisprudenza e' l'arma che usano dei non violenti continui. Appare quindi ovvio celebrare un processo che sia pure con compassione e non con astio, ma con il dovuto rigore, impedisca ingerenze e deliranti certezze di assoluta verita' univocamente concepita''.

Per Oreste Dominioni, docente di procedura penale comparata all'Universita' Statale di Milano, l'iniziativa dei gay contro Biffi in Italia non avra' seguito, mentre potrebbe invece andare avanti al Tribunale dei Diritti Internazionali dell'Uomo dell'Aja. ''Se il cardinale Biffi non facesse parte del Governo del Vaticano potrebbe essere penalmente perseguibile -ha spiegato Dominioni- pero' essendo membro di varie congregazioni, e quindi facendo parte del Governo della Santa Sede, gode di una immunita' funzionale. Per lo Stato italiano, posto che questo cardinale avesse commesso dei reati nell'esercizio delle sue funzioni, non e' perseguibile, mentre invece per il Tribunale Internazionale dell'Aja, avendo compentenza politica universale, potrebbe esserlo''.

(Gia/Pan/Adnkronos)