INTERCETTAZIONI TELEFONICHE: CONSO INCONTRA PRESIDENTI GIP
INTERCETTAZIONI TELEFONICHE: CONSO INCONTRA PRESIDENTI GIP

Roma, 5 mar. -(Adnkronos)- Intercettazioni telefoniche, udienza preliminare, rapporti con il Pm, patteggiamento: ecco gli argomenti principali affrontati oggi alla presenza del Ministro di Grazia e Giustizia dai presidenti delle Sezioni dei Giudici per le indagini preliminari dei 12 maggiori Tribunali (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Trieste, Venezia).

Si e' trattato del quarto incontro, che trovera' il suo epilogo subito dopo Pasqua per l'approvazione di un testo definitivo che potra' costituire la base per future iniziative di riforma legislativa.

A proposito delle intercettazioni telefoniche e' stato proposto un prolungamento dagli attuali 15 giorni consentiti dalla legge a 30 giorni, qualora il giudice lo ritenga necessario. Anche il patteggiamento e' stato oggetto di una discussione approfondita, al fine di stabilire che questo rito alternativo abbia come termine ultimo l'udienza preliminare. E' stata inoltre presa in esame la possibilita' di patteggiare nell'udienza di convalida, anche nel caso di non presenza del Pm.

Sempre in ordine ai rapporti tra Gip e Pm, ci si e' occupati del disaccordo tra i due uffici in tema di archiviazione: la tesi prevalente vorrebbe chiamare in causa il procuratore generale. E' stata infine analizzata l'opportunita' di eliminare l'udienza preliminare nei casi (si pensi ai reati finanziari) per i quali, sulla base di prove documentali, il rinvio a giudizio si presenta inevitabile. Cio' permetterebbe di riservare l'udienza preliminare alle ipotesi piu' importanti.

(Com/Pan/Adnkronos)