TERRORISMO: TUTI PUBBLICA ''PASQUINATA'' CONTRO GIUDICE
TERRORISMO: TUTI PUBBLICA ''PASQUINATA'' CONTRO GIUDICE

Roma 5 mar. (Adnkronos)- Dagli omicidi alle ''pasquinate''. Mario Tuti, il terrorista nero pluriomicida, ha cambiato ''arma'': al fucile ha sostituito la penna ed, essendo ormai un autore teatrale, ha pubblicato un monologo in cui si prende gioco in versi del Gip di Livorno, ''colpevole'' di avergli negato la remissione delle spese a cui era stato condannato per la rivolta di Porto Azzurro.

''Confessione per il mio giudice'', questo il titolo del libello, edito dalla Societa' Editrice Barbarossa, che Tuti definisce un ''monologo tragicomico con dotte citazioni d'arte varia e la legge fuori scena''. Tuti, che da tempo ha aderito al Laboratorio Teatrale del supercarcere di Voghera, ha gia' scritto altre ''piece'' che sono state anche rappresentate: ''Il Maratoneta'', recitata correndo sempre su un tapis roulant, ''Nero nella notte'', ''burlesque'' in due quadri teatrali, e ''Fiaba, amore sbarrato''.

Si tratta, come spiega lo stesso autore nella prefazione, di ''una scenetta satirica costruita con gli stessi atti giudiziari, quando anche la fuga nella fantasia e' vietata, condannata, censurata. Un lavoro didattico, didascalico - un Lehestuck- dove la verita' non puo' piu' essere nascosta nel segreto degli archivi e delle camere di consiglio...''. (segue).

(Rao/Bb/Adnkronos)