ANIMALI: VACCHE INGLESI CON L'AIDS?
ANIMALI: VACCHE INGLESI CON L'AIDS?

Roma, 5 mar. (Adnkronos)- La vicenda sta suscitando un discreto allarme in Gran Bretagna: una mandria di vacche del Cheshire, piu' o meno una cinquantina di capi, presenterebbero da diverse settimane tutti i sintomi che nell'uomo svelano la presenza dell'Aids. Disturbi neurologici, perdita di peso, ulcere orali e infezioni respiratorie hanno colpito tutte le vacche della piccola mandria.

Otto di queste sono state sottoposte a tre test differenti dall'istituto veterinario del Berkshire per tentare di identificare quello che alcuni giornali inglesi hanno battezzato ''l'aids delle vacche'', il Biv (virus di immunodeficienza bovina). In due capi tutti i test si sono rivelati positivi, gli altri sei sono risultati positivi a uno o due test.

Il virus del Biv non e' una novita': la sua prima apparizione e' datata 1969, in Usa, ed altri casi sono stati segnalati negli anni in diversi paesi. Secondo gli esperti, pero', la positivita' dei test non significa necessariamente presenza del Biv: occorre ancora determinare se il virus sia ben integrato nel Dna delle cellule del sistema linfatico.

(Ata/Bb/Adnkronos)