ELEZIONI: LE ''PROPOSTE INDECENTI'' DEI CANDIDATI (3)
ELEZIONI: LE ''PROPOSTE INDECENTI'' DEI CANDIDATI (3)

(Adnkronos) - PAOLO VILLAGGIO, candidato della Lista Pannella a Genova, rovescia la medaglia e contrappone ''a tutte le proposte indecenti che girano'' una proposta ''decente'': ''rimboccarsi le maniche e promettere lacrime e sangue. Berlusconi -spiega- promette un milione di posti di lavoro nuovi, il 50 per cento in meno delle tasse, pensioni autogestite e fine dell'invecchiamento con l'attivita' sessuale smodata. Molti ci cascano perche' in Italia non bisogna promettere lacrime e sangue... e' il paese dei balocchi''.

ROSSELLA ARTIOLI, candidata a Bollate (Milano) per il Patto per l'Italia. L'ex parlamentare socialista, attualmente sottosegretario al Ministero dell'Industria propone, scherzando, una svolta ''storica'': al Quirinale e a Palazzo Chigi i magistrati di Mani Pulite. In particolare vedrebbe Francesco Saverio Borrelli, procuratore capo della Repubblica di Milano, presidente della Repubblica e il pm Antonio Di Pietro presidente del Consiglio.

(Sin/Pan/Adnkronos)