SANTA SEDE-SUDAFRICA: RELAZIONI DIPLOMATICHE
SANTA SEDE-SUDAFRICA: RELAZIONI DIPLOMATICHE

Roma, 5 mar. (Adnkronos) - La Santa Sede e la Repubblica del Sudafrica hanno stabilito relazioni diplomatiche. L'annuncio e' stato dato oggi da rappresentanti dei due paesi che - in un comunicato congiunto - hanno rilevato il desiderio di ''sviluppare relazioni di mutua amicizia''.

''Si tratta del coronamento ideale del lungo processo di contatti e crescente fiducia reciproca - ha commentato l'ambasciatore sudafricano presso il Quirinale, Glenn Babb - le cui vaste e positive ripercussioni sono facilmente intuibili, sia a livello internazionale che nazionale. Ad esempio - ha spiegato - un accresciuto ruolo della missione della Chiesa cattolica in campo educativo e sociale, ma anche come potente stimolo a proseguire il cammino della pace e della riconciliazione nazionale''.

L'avvio di relazioni diplomatiche e' seguito alla visita compiuta il 13 dicembre scorso dal presidente sudafricano Frederick De Klerk in Vaticano, mentre rientrava da Oslo dove assieme a Nelson Mandela aveva ritirato il premio Nobel per la pace. In quell'occasione, De Klerk aveva ricevuto il plauso e l'incoraggiamento di Giovanni Paolo II a proseguire sulla via delle riforme democratiche, unitamente all'impegno a visitare il Sudafrica.

In linea con le regole protocollari del Vaticano, il Sudafrica potra' essere rappresentato da un ambasciatore non residente nel contempo accreditato presso altri governi o organismi internazionali, ad eccezione del governo italiano, mentre il nunzio apostolico non risiedera' necessariamente a Pretoria e potra' essere a sua volta accreditato presso altri governi o comunita' cattoliche in altre nazioni. (segue)

(Red/Pan/Adnkronos)