8 MARZO: AUGURI ANCHE A VOLPI E VISONI
8 MARZO: AUGURI ANCHE A VOLPI E VISONI
E' GUERRA SULLE STOLE TRA PELLICCIAI E LAV

Roma 7 mar. -(Adnkronos)- Pellicce si, pellicce no. Anche l'8 marzo diventa spunto per una ''guerra'' tra la Lav e i signori delle stole. ''Buon 8 marzo alle donne che sanno scegliere''. Recita il messaggio dell'associazione italiana pellicceria (Aip)che, nel giorno della loro festa vuole inviare un augurio a tutte le donne ''per ringraziare dei numerosi messaggi di solidarieta' ricevuti in questi giorni'' .

La risposta delle donne all'ultima campagna della Lav, secondo l'Aip e' stata immediata. Sono arrivate decine di messaggi ironici e divertenti contro la campagna degli animalisti. Per questo l'Aip ''si augura che la liberta' di scelta sia sempre un valore fondamentale e rispettato da tutti e invita le donne che posseggono una pelliccia ad indossarla con gioia senza lasciarsi condizionare da false ideologie''. E, in nome della liberta' di scelta, si ''associa'' anche la Lav . Ma -sottolinea Walter Caporale responsabile antipellicce della Lav- impegnandoci a far conoscere quello che avviene prima di avere il prodotto finito ''perche' la liberta' di scelta sia veramente tale''.

La Lav si associa, quindi, all'augurio ma lo estende ''a tutte le creature viventi di sesso femminile, anche alle milioni di volpi, ermellini, castori, cincilla' o visoni che sono state e continuano ad essere trucidate in nome di una bellezza, che per noi non e' tale, e a cui -conclude Caporale- le donne possono rinunciare mentre loro no''.

(Ste/Zn/Adnkronos)