8 MARZO: MIMOSE, UN 'GIRO' DA 50 MILIARDI
8 MARZO: MIMOSE, UN 'GIRO' DA 50 MILIARDI

Roma, 7 (Adnkronos) - Un fiore tutto d'oro, la mimosa. Il giro d'affari legato alla giornata dedicata alle donne raggiunge i cinquanta miliardi di lire. A fare i conti in tasca a tutti quelli che dall'otto marzo traggono profitti economici e' l'Unione Nazionale Consumatori, che rileva, con disappunto, l'impennata dei prezzi legati ai mazzolini gialli.

''Nel giro di cinque anni - dicono all'UNC - il prezzo delle mimose e' passato da 3.000 a 10.000 lire al mazzo. Un aumento del 233 per cento che dovrebbe indurre le donne a rifiutare omaggi che alimentano la speculazione e a sollecitare regali piu' concreti''. Oltre al costo esagerato, l'incremento dei rifiuti e la distruzione degli alberi spontanei da parte dei venditori ambulanti sono i 'peccati' che l'Unione Nazionale Consumatori associa alla 'festa della donna'. ''Diecimila lire per un mazzo di mimose sono praticamente un furto e la festa - conclude l'UNC - e' diventata una speculazione sui sentimenti''.

(Mac/As/Adnkronos)