MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI
MANI PULITE: IL PUNTO DELLE INDAGINI

Milano, 7 mar. (Adnkronos) - Riprende domani il processo Cusani. Il programma dell'udienza, almeno sulla carta, dovrebbe attenersi agli aspetti strettamente tecnici. La difesa del finanziere milanese infatti deve presentare le prove da produrre al collegio giudicante e l'elenco dei testi che intende interrogare a partire dal 15 marzo in merito alla nuova accusa mossa contro Sergio Cusani, quella di appropriazione indebita, aggiunta all'elenco dei capi di imputazione che il Pm ha modificato 15 giorni fa. Ma nonostante le previsioni non si puo' certo escludere nuovi colpi di scena ai quali pubblica accusa e difesa hanno ormai abituato il pubblico in aula.

Intanto si apprende che il misterioso arabo chiamato in causa da Mauro Giallombardo a proposito del conto Hambest non solo e' stato identificato ma anche interrogato. Di lui Giallombardo, proprio nell'aula del processo Cusani, aveva dichiarato che era un avvocato e un uomo d'affari. Che era il vero beneficiaro di Hambest, il conto corrente lussemburghese intestato formalmente a Giallombardo e sul quale sono transitati circa 12 mld, in parte provenienti anche dalla maxi tangente Enimont. E che gli era stato presentato dall'ex tesoriere del Psi Vicenzo Balzamo nel corso di una manifestazione politica a Roma. (segue)

(Nsp/Zn/Adnkronos)