''OSSERVATORE ROMANO'': METTE ALL'INDICE IDA MAGLI (2)
''OSSERVATORE ROMANO'': METTE ALL'INDICE IDA MAGLI (2)

(Adnkronos)- Ida Magli non appare troppa sorpresa dalla condanna de ''L'Osservatore Romano''. ''Alle accuse e alle critiche pesanti dei giornali cattolici, ''Civilta' Cattolica'' e ''Avvenire'' in testa, ci sono abituata'', si schernisce l'antropologa che una decina di anni fa vide gia' bollate come ''illeggibili'' le sue ricerche su Gesu' e la Madonna. ''Quasi quasi sono contenta per lo spazio che il quotidiano del Vaticano dedica alla mia ultima fatica - ironizza -. Certo, non accetto lezioni di antropologia culturale da una studiosa di santi, comunque sono disponibile a qualsiasi confronto su questi spinosi temi. Le mie idee potranno essere dibattute ma a molti cattolici interessano''.

Ma perche' l'''Osservatore'' se la prende tanto con questo libro? Ida Magli risponde cosi': ''In estrema sintesi sostengo che il papa e' l'incarnazione perfetta del cristianesimo cosi' come e' stato codificato nell'ambito dell'autorita', per cui lui sarebbe perfetto per l'Inquisizione e le crociate. Insomma, incarna il pensiero autoritario della Chiesa piuttosto che quello di Gesu'. Di conseguenza questo pensiero si fa sentire anche sulle donne, che Giovanni Paolo II riesce a vedere soltanto o come procreatrici oppure vergini, negando quindi l'autonomia delle donne''.

(Pam/As/Adnkronos)