EXPORT: ICE - LE REGIONI CHE TIRANO
EXPORT: ICE - LE REGIONI CHE TIRANO

Roma 7 mar. - (Adnkronos) - Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna e Toscana hanno tagliato nell'ordine, nei primi sei mesi del 1993, il nastro di arrivo nella corsa delle regioni italiane esportatrici: a meta' anno il Veneto e' riuscito a superare, sia pure di poco, il Piemonte salendo dal terzo al secondo posto. E' quanto si rileva dal numero zero di una nuova pubblicazione quadrimestrale dell'Ufficio Studi Economici dell'Ice intitolata ''Materiali per l'analisi degli scambi con l'estero''.

Dall'analisi emerge che tutte le regioni italiane, con la sola eccezione della Sicilia, hanno contribuito alla crescita delle esportazioni totali, che e' stata pari al 17%. Ma al di la' della classifica, le Regioni le cui vendite all'estero hanno avuto la crescita piu' vivace in quasi tutti i settori e le aree sono il Friuli (+32%), l'Umbria (+32%), la Valle d'Aosta (+60%), la Calabria (+41%), il Molise (+47%), la Sardegna (+55%) e la Basilicata (+62%).

La crescita delle esportazioni regionali e' stata piu' accentuata verso i Paesi dell'Asia (+59%), dell'America Latina (+53%), dei cosiddetti Paesi in transizione (ex-Urss, Europa centro orientale) che hanno fatto registrare una crescita del 35% e in Nordamerica (+31%). Segnali di vivacita' sono venuti da alcune regioni che occupano la coda della classifica delle esportatrici: la Sardegna, ad esempio, ha aumentato le proprie esportazioni verso l'America Latina del 659% e quelle versoil Nord-America del 416%. Il Molise, a sua volta, ha aumentato del 228% le sue esportazioni verso i Paesi in transizione e l'Umbria del 166% il proprio export verso questi stessi Paesi.

(Red/Zn/Adnkronos)