INPS-CONFCOMMERCIO: ARTIGIANI POLEMIZZANO CON GIUGNI
INPS-CONFCOMMERCIO: ARTIGIANI POLEMIZZANO CON GIUGNI

Roma, 7 mar. (Adnkronos) - Alla dichiarazione del ministro Giugni secondo cui ''non e' mai esistito nessun progetto del governo per le gestioni autonome dell'Inps'', il presidente Confartigianato Ivano Spalanzani risponde che lo schema del decreto legislativo contenente il riordino degli enti previdenziali, consegnato dallo stesso ministero del Lavoro alle organizzazioni degli artigiani, non prevede fra gli organi dell'ente che si intende istituire, la conferma dei Comitati amministratori delle gestioni pensionistiche degli artigiani istituiti con la riforma dell'Inps del 1989. ''Si tenta - ha dichiarato - di avviare una ''controriforma'' a soli quattro anni dall'approvazione di quella che e' stata una grande conquista per l'artigianato''.

''A me sembra - ha precisato Spalanzani - che questo disegno sia sufficiente per intuire lo scopo vero del riordino degli enti previdenziali: mettere le mani sul cospicuo attivo della gestione artigiana che nel 1994 ammonta a 10.470 miliardi di lire per tamponare, in qualche modo, la voragine del deficit complessivo della gestione Inps''.

(Red/As/Adnkronos)