AMBIENTE: TRENO VERDE, A GENOVA IL RECORD DEL RUMORE
AMBIENTE: TRENO VERDE, A GENOVA IL RECORD DEL RUMORE

Roma, 10 mar. (Adnkronos) - Qualita' dell'aria in costante peggioramento e rumori assordanti anche nelle aree ''protette''. Questi in sintesi i primi risultati ottenuti dal Treno Verde di Legambiente, giunto a meta' del suo sesto ''viaggio'' per le citta' italiane. Tra le novita' dell'edizione di quest'anno, organizzata in collaborazione con le Ferrovie dello Stato e sponsorizzata dalla Snam e dal gruppo Duracel, che ha preso il via il 21 gennaio scorso e' la maggior lunghezza delle tappe, portata da cinque a sette giorni per consentire una maggior omogeneita' nelle analisi scientifiche.

Le prime sette tappe del Treno Verde 1994, che hanno toccato Genova, Torino, Milano, Venezia-Mestre, Reggio Emilia, Firenze e Napoli, hanno rilevato come nelle nostre citta' la qualita' dell'aria vada costantemente peggiorando.I dati piu' preoccupanti sono stati rilevati a Napoli, dove le concentrazioni di polveri, biossido di azoto e monossido di carbonio hanno abbondantemente superato il livello di allarme fissato dal decreto antismog del novembre '92. Ma se Napoli piange, dalle altre citta' non giungono notizie confortanti: quasi ovunque e' stato regolarmente superato il livello di attenzione per gli inquinanti piu' pericolosi, e dove cio' non e' accaduto i valori rilevati sono comunque molto vicini a questa soglia. Un dato comune, sottolinea Legambiente, a metropoli come Milano e a citta' medie come Reggio Emilia. (segue)

(Ata/Pe/Adnkronos)