ELEZIONI: CELENTANO, MI PIACCIONO BOSSI, BERLUSCONI E MARTINAZZOLI
ELEZIONI: CELENTANO, MI PIACCIONO BOSSI, BERLUSCONI E MARTINAZZOLI

Roma, 10 mar. (Adnkronos)- Gli unici a parlare chiaro nel ''mare di parole tutte uguali e incomprensibili'' di questa campagna elettorale sono Bossi e Berlusconi. E' questa l'opinione di Adriano Celentano espressa sulla prima pagina di oggi di ''Avvenire'', il quotidiano dei vescovi del quale e' editorialista da qualche settimana. Ma le simpatie politiche dell'interprete di ''Azzurro'' non vanno solo ai leader della Lega Nord e di Forza Italia, ma anche a quello del Partito Popolare: ''Nella mia margherita ho aggiunto anche Mino Martinazzoli. Lui mi piace, ha un'aria indiscutibilmente onesta e sincera, cosa che negli altri non e' cosi' rilevante''.

Per il cantante i soli politici intenzionati ad attuare ''un linguaggio logico'' in grado di essere compreso all'istante dalla gente sono ''quelli della Lega e Silvio Berlusconi'', indipendentemente ''dal fatto che poi riescano a mantenere quello che promettono''. Specialmente - precisa - ''per quanto riguarda la pressione fiscale che, personalmente, ritengo il vero flagello da cui scaturiscono i disagi del Paese''. Celentano comunque non concede loro fiducia incondizionata: ''Ma Berlusconi e anche Umberto Bossi intendono forse migliorare le cose devastando e massacrando le nostre citta' come hanno fatto, finora, quella massa incolore di 'ignoranti' che li ha preceduti?''

(Pam/Bb/Adnkronos)