ELEZIONI: PANNELLA - SI DA' SPAZIO AL DEMONIO E AL BUON DIO
ELEZIONI: PANNELLA - SI DA' SPAZIO AL DEMONIO E AL BUON DIO

Roma, 10 mar. (Adnkronos) - Marco Pannella, con una conferenza stampa a Montecitorio, ha denunciato ''la congiura radiotelevisiva e demoscopica per alterare e falsare la campagna elettorale''. Pannella e' stato durissimo nei confronti dei mass media preannunciando iniziative nei confronti del garante. Pannella ha, tra l'altro, osservato dati alla mano ''inoppugnabili'' che i tempi spettanti per legge alla presenza della sua lista in Rai-tv (ma anche le emittenti private non e' che si siano comportate troppo bene) risultano penalizzanti rispetto agli altri schieramenti sia per la collocazione che per gli orari.

Ma soprattutto Pannella denuncia il fatto che ''razionalmente'' gli spazi sarebbero stati concentrati in modo tale da escludere qualsiasi presenza della lista Pannella nell'ultima settimana prima del voto. La lista ha ottenuto di intervenire martedi' 22 a Mixer dopo che in un primo tempo l'incontro era previsto per martedi' 15 marzo. Dai dati che poi sono stati anche illustrati dal deputato Vito emerge -secondo Pannella- che sia stata attuata una vera e propria emarginazione con lo scopo di non far conoscere agli elettori la presenza della lista. Pannella ha anche criticato le indagini demoscopiche che hanno ''cancellato'' l'esistenza della sua lista.

Nel corso della conferenza stampa Pannella ha sottolineato come grande spazio venga dato a ''il buon Dio'' o ''commendatore'' (Occhetto) e a ''il demonio'' o il ''cavaliere'' (Berlusconi). Comunque Pannella ha sottolineato che la situazione non rispetta le norme dettate dalla legge elettorale e sara' pertanto oggetto di una denuncia al garante dell'editoria che richiamera' in causa anche il comportamento della carta stampata e della stessa commissione parlamentare di vigilanza.

(Gug/Gs/Adnkronos)