FININVEST: BERLUSCONI A BORRELLI, FERMA COLOMBO (2)
FININVEST: BERLUSCONI A BORRELLI, FERMA COLOMBO (2)
ESPOSTO A SCALFARO, ''E' IL CAPO DEL CSM''

(Adnkronos)- Nella conferenza stampa Berlusconi ha dato anche notizia che domani mattina sara' da lui inviato al presidente della Repubblica in quanto ''capo del Csm'' un esposto dell'intera vicenda che riguarda l'inchiesta su Fininvest e Publitalia. Con particolare riferimento a quanto riguarda Marcello Dell'Utri, del quale ha anticipato il contenuto: la totale estraneita' alla vicenda, il momento politico nel quale si e' proceduto alle perquisizioni e alle richieste di custodia cautelare. ''Lo faccio -dice- da presidente di Forza Italia''.

Per prima cosa comunque, Berlusconi ha voluto rispondere alle affermazioni di Borrelli, agenzie di stampa alla mano. ''Io non ho mai pensato di impedire in alcun modo l'azione penale. Ho soltanto detto che l'azione penale non puo' e non deve svolgersi fuori dalle regole. Nello stato di diritto tutti devono muoversi nell'assoluto rispetto delle regole che valgono per tutti. Tutti sono soggetti al diritto: cittadini, potenti e anche pubblici ministeri tenuti, se vogliamo, piu' degli altri al rispetto delle regole''.

Borrelli ha ricordato il suo invito passato ad aprire gli armadi e liberarsi dagli scheletri. ''A me sembra assurdo -commenta Berlusconi- pronunciare frasi che sanno di condanna prima che sia svolto un regolare processo. E in questo caso c'e' una differenza sostanziale: c'e' qualcuno che vede dei cadaveri dove ci sono stampelle o al massimo abiti''. Berlusconi quindi ''ribalta'' l'affermazione di Borrelli sulla impossibilita' per la Giustizia di farsi condizionare dalle contingenze politiche. ''Le contingenze politiche e le scadenze elettorali -afferma- non possono e non devono condizionare il corretto svolgimento dell'azione giudiziaria''. (segue)

(Tor/Bb/Adnkronos)