FININVEST: BERLUSCONI A BORRELLI, FERMA COLOMBO (4)
FININVEST: BERLUSCONI A BORRELLI, FERMA COLOMBO (4)
86 ATTI DI MAGISTRATI CONTRO DI NOI

(Adnkronos) - Berlusconi, infatti, codice di procedura penale alla mano (articoli 251 e 258) denuncia la decisione del ''pubblico ministero Colombo di non ritirare la richiesta di custodia cautelare nei confronti del dottor Dell'Utri'', nonostante egli abbia offerto spontaneamente la propria collaborazione, sia al momento della perquisizione della sua abitazione (''non motivata da urgenza'' e quindi secondo Berlusconi non consentita dalla legge) sia al momento della sua presentazione spontanea in Procura. Una richiesta ''ancora piu' grave'' perche' intervenuta ''senza sentire nessun rappresentante'' delle societa' che hanno avuto rapporti con Publitalia.

Da qui la convinzione di Berlusconi che si tratti di una situazione determinata solo da ragioni di ''campagna elettorale'', insieme al ''dovere di segnalare l'ultima grave degenerazione della custodia cautelare, gia' piu' volte censurata dal presidente della Repubblica, ora usata come arma politica per distruggere la reputazione di chi e' considerato un avversario politico''. Berlusconi, parlando di se' in terza persona, sottolinea come oggi siano i fatti e i numeri a dimostrare che lui e il suo movimento sono ''sottoposti quasi ad una persecuzione. ''Da quando il titolare del gruppo Fininvest ha mostrato attenzione alla politica la guardia di finanza, su richiesta della Procura, ha effettuato 86 fra perquisizioni, rilevamenti, indagini e sequestri. E' un numero che dimostra da solo la straordinarieta' di questi eventi che prima si contavano con le dita....''. (segue)

(Tor/As/Adnkronos)