FININVEST: BERLUSCONI, UN MAGISTRATO MANOVRATO DALLA SINISTRA? (2)
FININVEST: BERLUSCONI, UN MAGISTRATO MANOVRATO DALLA SINISTRA? (2)

(Adnkronos)- Berlusconi respinge ogni ipotesi accusatoria rivolta ai dirigenti di Publitalia e non usa perifrasi per denunciare il comportamento della magistratura e lo scopo puramente elettorale di quanto accaduto. ''Le fatture sono tutte regolari -dice ai cronisti- e rappresentano il pagamento ad aziende esterne ben conosciute sul mercato della pubblicita' di commissioni d'agenzia o attribuzioni per interventi di intermediazione. Cosa poi queste aziende abbiano fatto con questi denari non riguarda assolutamente Publitalia. Posso garantire che nel comportamento di Publitalia non c'e' alcuna irregolarita' ''.

Berlusconi parla ai cronisti (anche in francese con Antenne Due) di una ''vera e propria aggressione'' subita dalla sua azienda. ''Non si e' mai visto -dice- uno spiegamento di forze di questo tipo, incursioni notturne in sedi e abitazioni di persone che hanno fatto sempre il loro dovere, con continuita' di sequestri di documenti e addirittura di provvedimenti restrittivi della liberta' verso un gruppo che lavora, produce e paga le tasse, svolgendo azione positiva per il Paese''.

''Se anche certe cose fossero state fatte e sottolineo che non e' stato cosi' -alza la voce - avrebbero potuto essere tranquillamente trattate dopo le elezioni, visto che sono passati due anni dai fatti''. Viceversa, proprio il fatto che ''caschino oggi a 15 giorni dal voto'' a Berlusconi sembra ''indicativo per lo meno di grande imprudenza o di qualcosa di molto di piu' ''. Il Cavaliere ricorda, in particolare, ''il danno di immagine per il Gruppo Finivest'', dove sara' ''difficilissimo spiegare'' l'intera vicenda e l' esito positivo di cui Berlusconi e' sicuro. (segue)

(Tor/Bb/Adnkronos)