OCCUPAZIONE: BERLUSCONI, 1 MILIONE DI NUOVI POSTI E' IL MINIMO
OCCUPAZIONE: BERLUSCONI, 1 MILIONE DI NUOVI POSTI E' IL MINIMO
CONFARTIGIANATO E FORZA ITALIA, 'ACCORDO SU TUTTO'

Roma, 10 mar. (Adnkronos) - Silvio Berlusconi rinnova ai dirigenti della Confartigianato il suo impegno a realizzare, qualora al Governo, un milione di nuovi posti di lavoro. E rilancia: ''La disoccupazione -ha osservato fra l'altro- e' il male piu' grave che vogliamo affrontare. Produrre occupazione sara' facile, se si realizza la nostra vera e propria rivoluzione economica e culturale. E credo che la nostra proiezione per un milione di nuovi posti di lavoro sara' agevolmente superata. Si puo' fare di piu'''.

Nell'incontro di oggi con la Confartigianto di oggi Berlusconi e i due presidenti dell' organizzazione si sono scambiati impressioni sui rispettivi programmi. Berlusconi, ricordando la necessita' che ''prima di ogni cosa tutti gli imprenditori devono liberarsi dalla palla al piede della cultura del pubblico'' e che ''l'esplosione della spesa pubblica'' non puo' piu' essere affrontata con ''manovrine'', si e' detto pronto ''a sottoscrivere in ogni punto'' la proposta della Confartigianato.

Il leader di Forza Italia ha ribadito che l'obbiettivo del suo movimento e' quello di ''lasciare allo Stato solo le sue funzioni essenziali che pure fin'ora ha male adempiuto (Esteri, Difesa, Giustizia, etc)'', operando un massiccio trasferimento alla ''concorrenza privata'' delle altre attribuzioni, a partire da Sanita', Scuola e Pensioni.

(Tor/Gs/Adnkronos)