RAITRE: A ''FUORI ORARIO'' OMAGGIO A TONINO NARDI (2)
RAITRE: A ''FUORI ORARIO'' OMAGGIO A TONINO NARDI (2)

(Adnkronos) - Oggi Gianni Amelio dice: ''Un film che non riesco piu' a vedere, per quanto mi appare tenero e ingenuo''. Per Tonino Nardi questo lavoro fu l'occasione per sperimentare una luce moderna e classica insieme, realizzata con mezzi minimi, cogliere e costruire la luce (della citta') del sole. Tonino Nardi non era una star, ma ''un ingegnere della luce'' come lo chiamava Gianni Amico col quale aveva realizzato Le affinita' elettive per la Rai nel 1976.

Tonino Nardi aveva lavorato con alcuni dei migliori giovani autori del cinema italiano degli anni 70 e 80. Oltre a Gianni Amico e Gianni Amelio (''La citta' del sole'', ''I velieri'', ''colpire al cuore'', ''I ragazzi di Via Panisperna'', ''Porte aperte'', fino all'ultimo ''Ladro di bambini'') anche Salvatore Piscitelli (''Regina''), Marco Belocchio (''Il gabbiano''), Daniele Lucchetti (''La settimana della Sfinge'') e soprattutto Peter Del Monte (''Irene, Irene'', ''L'altra donna'', ''Piccoli fuochi'') e infine con Elio Petri (''Buone notizie'') e Mario Monicelli (''I picari'', ''Cari fottutissimo amici'').

(Com/As/Adnkronos)