CONCERTI: AL TEMPIETTO DEDICATI ALLA GERMANIA
CONCERTI: AL TEMPIETTO DEDICATI ALLA GERMANIA

Roma, 26 mar. (Adnkronos) - Domani alle 17.45, in Piazza di Campitelli 9, riprende la rassegna dedicata dai Concerti del Tempietto alla Germania, giunta al suo quinto appuntamento, questa volta intitolato a ''Bonn'' e naturalmente a Ludwig van Beethoven. Protagonista della serata sara' il pianista Ede Ivan, molto noto al pubblico del Tempietto e interprete ideale di un programma ricchissimo interamente consacrato alle Sonate del grande musicista tedesco: aprira' il concerto la Sonata in Sol Maggiore Op. 79, che inizia con un ''Presto alla tedesca'', il quale non e' altro che una danza di origine popolar (''Deutscher''), piu' 'robusta' del minuetto al quale si ispira, utilizzata anche da Mozart in Don Giovanni. Seguira' quindi la celebre ''Sonata quasi una Fantasia'' Op. 27 n.2 in do diesis minore, come Beethoven volle chiamare quella che sara' piu' tardi ribattezzata ''Al chiaro di luna''. Questa sonata nacque nel castello di Brunswick, ora situato in territorio ungherese, dove il musicista era stato invitato a soggiornare, e probabilmente ispirata proprio alla contessa di Brunswick: ne nacqua una composizione gia' tipicamente ''beethoveniana'', nella ricerca timbrica e sonora, nel gusto tutto romantico dell'invenzione pura, della confessione immediata, pur sempre mediate dal costante controllo razionale.

Seguira' dunque la Sonata in Sol maggiore Op. 49, in due tempi, strutturata come un quartetto d'archi trascritto per pianoforte. Il concerto si chiudera' con la Sonata in Re maggiore Op. 10 n.3, una composizione che pur appartenendo ancora al periodo giovanile e ancora legata al modello haydniano e mozartiano, rivela, gia' nella presenza di note impreviste e sequenze dalle sonorita' inconsuete (''crescendo'' che terminano in ''pianissimo'' e viceversa), tipicamente beethoveniane, d infine nel ''Largo'' centrale quell'intensita' e quell'originalita' che caratterizzeranno l'ultima fase creativa del grande compositore.

(Com/As/Adnkronos)