TEATRO: ALL'EUCLIDE DI ROMA ''A BRACCIA APERTE''
TEATRO: ALL'EUCLIDE DI ROMA ''A BRACCIA APERTE''

Roma, 26 mar. (Adnkronos) - Fino al 31 marzo al teatro Euclide di Roma si rappresenta il dramma di Franco Stano ''A braccia aperte''. Alcune tra le piu' lucide e poetiche pagine sul tema della Passione e della Croce, rielaborate dall'autore, costituiscono la struttura di questo spettacolo allestito dal Teatrogruppo con la regia di Vito Boffoli. Come nelle sacre rappresentazioni del Trecento in cui si riviveva coralmente il dramma dell'uomo-Dio per recuperare il senso della sofferenza, cosi' in questo lavoro si tenta la delicata operazione del rispecchiamento simbolico della croce di oggi, all'interno delle disincantate coscienze moderne.

Da questa idea Vito Boffoli ha elaborato una moderna Via Crucis. All'interno della composizione storico-religiosa, gli episodi si succedono veloci fuori dal tempo e dagli schemi della struttura tradizionale. Ed ecco che l'ingiustizia di sempre, la violenza di sempre si configurano in personaggi che dilatano il contenuto della storia attualizzando la figura del Cristo come uomo che vive in un mondo iniquo, lotta e propone nuovi valori.

E' un'eco che rimbalza attraverso i secoli. E' un grido di rivolta contro quell'ingiustizia e contro la violenza. Personaggi storici come Pilato, Caifa, Pietro si stagliano ora come i detentori del potere, ora come protagonisti di un travaglio interiore che assume un senso universale (tradimento, angoscia, disperazione, solitudine, speranza).

(Dis/As/Adnkronos)