OPERA DI ROMA: DOMANI SCIOPERO, SALTA LA 'PRIMA'
OPERA DI ROMA: DOMANI SCIOPERO, SALTA LA 'PRIMA'
RIPA DI MEANA NEL MIRINO DI CGIL CISL E UIL

Roma, 28 mar.-(Adnkronos)- 'Salta' la prima all'Opera di Roma: i sindacati di categoria, Filis Cgil, Fis Cisl e Uilsic Uil, d'accordo con le segreterie regionali di Roma e del Lazio, hanno infatti proclamato per domani, 29 marzo, uno sciopero dei dipendenti dell'ente lirico della capitale, in coincidenza della prima rappresentazione de 'Il compleanno dell'Infanta'.

''La decisione - rilevano le organizzazioni sindacali - deriva dal comportamento assunto dal sub commissario Vittorio Ripa di Meana, teso a evitare il concreto confronto su temi di grande rilevanza riferiti al ruolo istituzionale che ricopre il teatro dell'Opera''. In particolare, Cgil Cisl e Uil lamentano che nessuna alternativa e' stata ancora stabilita per quanto riguarda la stagione estiva, e che anche la prossima stagione invernale resta avvolta nell'incertezza.

''Nessun piano di risanamento ne' alcun progetto di rilancio e' ancora presentato - affermano i rappresentanti sindacali - e ci chiediamo su cosa poggi, dunque, il futuro dell'Ente'': anche nel corso dell'ultimo incontro di sabato scorso con Ripa di Meana, spiegano, non si sarebbe avuto alcuna garanzia sul futuro dell'Ente. Di qui, la decisione di proclamare uno sciopero che, come prima conseguenza, comportera' lo slittamento della ''prima''.

''Riteniamo queste scelte figlie di una cecita' gestionale estremamente grave, e lontana dall'obbligo di lungimiranza e capacita' di previsione che dovrebbero fortemente caratterizzare questa dirigenza nel misurarsi con i momenti di particolare difficolta' che attraversa l'Ente lirico''. (segue)

(Bib/As/Adnkronos)