PASQUA: CRESCONO ADESIONI ALLA MARCIA
PASQUA: CRESCONO ADESIONI ALLA MARCIA

Roma, 28 mar - (Adnkronos) - Sono settanta le citta' che hanno aderito alla Marcia di Pasqua fissata per il 3 aprile e che partira' la mattina alle 9 dal Campidoglio per arrivare a S. Pietro. Ai gonfaloni delle 63 citta' italiane si sono aggiunti quelli di Saragozza, Budapest, Coventry, Osijek, Vukovar e Gernika nell' obiettivo comune dell'istituzione di un tribunale permanente e la sospensione delle esecuzioni capitali.

Promossa dal Sindaco di Sarajevo, dal Sindaco di Roma, da Don Luigi Di Liegro, direttore della Caritas Diocesana della Capitale, dal partito Radicale e dall' Associazione ''nessuno tocchi Caino'' contro la pena di morte, l'iniziativa vede l'adesione, fra le altre, delle citta' di Cape Town, Brighton, Gerusalemme, Barcellona, Varsavia,Zurigo, Bratislava, Nevers, Toledo,Graz, Stoccolma, Durazzo.

Quarantasei parlamentari europei hanno inviato una lettera ai membri della V commissione delle Nazioni Unite sollecitando l'adozione del bilancio preventivo e dello stanziamento che permettera' l'effettivo funzionamento del Tribunale ad hoc sui crimini commessi nella ex-Jugoslavia.

Intanto prosegue,nel raggiungimento di questo stesso obiettivo, l'azione di dialogo di Olivier Dupuis, Presidente del Consiglio generale del partito radicale, giunto al 14 esimo giorno di digiuno. Dupuis si rivolge anche al Papa perche' il giorno della Pasqua cattolica rivolga un appello affinche' ''sia resa possibile quanto prima l' istituzione del Tribunale internazionale penale permanente e la moratoria delle esecuzioni capitali''.

(Red/Pe/Adnkronos)