BERLUSCONI: LA MOGLIE ''STREGATA'' DAL FILOSOFO COLLETTI
BERLUSCONI: LA MOGLIE ''STREGATA'' DAL FILOSOFO COLLETTI
GIRA IL SUO NOME COME MINISTRO P. I

Roma, 30 mar. (Adnkronos) - Veronica Lario, moglie di Silvio Berlusconi, e' rimasta ''stregata'' dal filosofo Lucio Colletti. Nessun flirt amoroso, per carita', anche se lo studioso ammette con un pizzico di ironia: ''Non ho mai conosciuto la signora, purtroppo''. La first lady di Forza Italia ha dichiarato infatti al ''Corriere della sera'' di essere stata illuminata sullo scenario politico italiano proprio dal filosofo. Alla domanda su chi l'avesse aiutata a capire, Veronica Lario ha risposto: ''Il professor Colletti, con i suoi articoli che avevano dato il segnale dell'arresto dello schieramento progressista. Schieramento che, nella sua campagna denigratoria, aveva definito Silvio Berlusconi come il cavaliere nero, nemico del popolo, che oggi, come per incanto, si e' trasformato con Forza Italia nel Lancillotto della Tavola Rotonda''.

L'editorialista del ''Corriere della sera'' ha detto all'Adnkronos di essere stupefatto per la citazione: ''Non me lo aspettavo che fra i miei lettori ci fosse anche la signora Berlusconi, cosa che mi ha piacevolmente sorpreso''.

Non e' la prima volta, comunque, che Lucio Colletti, uno dei piu' stimati intellettuali italiani, viene associato alla Lario. Mesi fa alcuni giornali avevano parlato di un prossimo libro di filosofia che la moglie di Berlusconi starebbe per pubblicare con la collaborazione dello stesso Colletti, una circostanza che venne smentita dagli interessati. (segue)

(Pam/As/Adnkronos)