FORZA ITALIA: META' PSI E PSDI HA SCELTO BERLUSCONI
FORZA ITALIA: META' PSI E PSDI HA SCELTO BERLUSCONI
ECCO DOVE IL SUO PARTITO HA PESCATO VOTI

Roma, 30 mar. (Adnkronos) - Un socialdemocratico e un socialista su due e un leghista e un democristiano su quattro hanno votato per Forza Italia. Nell'insieme la quota piu' consistente degli oltre 8 milioni di voti conquistati dal movimento di Silvio Berlusconi proviene, rispetto alle consultazioni politiche del '92, dall'elettorato del vecchio pentapartito e dalle fila del Carroccio. E' quanto emerge da una serie di studi e sondaggi compiuti dal professor Luca Ricolfi, docente di metodologia delle scienze sociali all'universita' di Torino.

I dati confermano che la Lega Nord e' il principale affluente di Forza Italia e che lo e' in misura consistente: solo otto mesi fa i sondaggi accreditavano infatti il partito di Bossi al 18 per cento, invece domenica scorsa ha conquistato solo l'8,4 per cento. Nel dettaglio, questa e' la classifica dei partiti che hanno ceduto la frazione piu' alta (fra il 20 e il 50 per cento) del proprio elettorato al Cavaliere: al primo posto ci sono il Psi e il Psdi, al secondo il Pli, al terzo La Lega, Dc e Partito radicale, al quarto il Pri; al quinto posto, a sorpresa, si piazzano i Verdi. Il Pds ha contribuito al successo di Berlusconi con una quota inferiore al 5 per cento del proprio elettorato.

I missini che tradizionalmente hanno sempre votato per la fiamma tricolore hanno snobbato Berlusconi. Ha scelto Forza Italia invece gran parte del consistente serbatoio elettorale della destra, quegli italiani cioe' che mettevano l'Msi al secondo posto nelle proprie preferenze politiche. ''Se il partito dell'ex presidente della Fininvest - ha osservato Ricolfi - non avesse cannibalizzato i voti dell'elettorato potenziale dell'Msi, questo partito sarebbe cresciuto ben oltre il 13,5 per cento e avrebbe, quindi, conteso al Pds la palma di primo partito nazionale''.

(Pam/Gs/Adnkronos)