PARTITI: PIU' PICCOLI DI COSI'... SI CHIUDE
PARTITI: PIU' PICCOLI DI COSI'... SI CHIUDE

Roma, 30 mar. (Adnkronos) - I repubblicani alzano una parete divisoria, i socialdemocratici, gia' in un monolocale, non escludono soluzioni ancor piu' di fortuna, i liberali dai saloni si sono rifugiati in piu' angusti ''retrobottega''. Il ciclone elettorale, come un ufficiale giudiziario, recapita ai piccoli partiti, ormai scomparsi o in preda al ''nanismo'', un'ingiunzione di sfratto da sedi ormai sovradimensionate. L'ultima ''proroga'' era per le elezioni. Ora la pattuglia rimasta a presidiare i pennoni degli ex partiti deve fare i conti con la realta'.

A Via dei Caprettari, storica sede del Pri, hanno gia' pronte due soluzioni di fortuna: o alzeranno una parete, ritagliando una piccola parte dei locali del cinquecentesco palazzo, oppure traslocheranno in un'angusta sede di loro proprieta' a Corso Vittorio. ''L'attuale sede -informa mesto e ironico un funzionario- era stata concepita per esigenze spadoliniane. Una taglia oggi troppo larga''.

Un'esperienza dolorosa ma inevitabile. Ne sa qualcosa Enrico Ferri che, gia' da tempo, e' stato costretto a stipare in un monolocale l'archivio storico del Psdi. Ma aver ridotto all'osso il salvabile forse nemmeno basta: ''Questo locale ci costa un milione al mese, e lo paghiamo di tasca nostra -confida il segretario- Certo e' piccolo. Vorra' dire che per le riunioni chiederemo ospitalita' a qualche circolo culturale''. Aria mesta gia' da tempo a Via Frattina. La prestigiosa sede del Partito liberale e' stata in buona parte sgombrata. La neonata ''Federazione dei liberali'' si e' accontentata di una fetta di spazio, rifugiandosi in un'altra ala del palazzo.

Scomparso il finanziamento pubblico ai partiti, chi ''resta su piazza'', senza nemmeno una rappresentanza parlamentare, deve mettere mano al portafoglio. Ma, dati i costi della politica, appare difficile guardare lontano. E Ferri lancia un appello: ''Non possiamo piu' ragionare con i vecchi schemi. Dovra' essere il nuovo Parlamento ad affrontare il problema dei costi della politica''.

(Arc/Zn/Adnkronos)