PDS: ORA CERCA UN RACCORDO D'OPPOSIZIONE CON PPI E SEGNI (2)
PDS: ORA CERCA UN RACCORDO D'OPPOSIZIONE CON PPI E SEGNI (2)

(Adnkronos) - Naufragato il proposito di fare un Governo di sinistra, il Pds si prepara ora a condurre una ''efficace opposizione nel Parlamento e nel Paese''. Resta in piedi il progetto di dare vita a un Gruppo parlamentare dei Progressisti e, malgrado i distinguo giunti oggi da Rifondazione Comunista, e' in questa direzione che si dovra' lavorare. ''Puntiamo -dice ancora Petruccioli- ad un consolidamento dell'unita' dei Progressisti ma anche allo sviluppo di una collaborazione con i cattolici democratici''. Anche col Ppi? ''Certamente -risponde- Non ci sembra ci siano divaricazioni su questo. Il Partito Popolare e' all'opposizione come noi, una collocazione parlamentare analoga che, pur non cancellando le rispettive differenze, non impedisce un accordo nella conduzione di battaglie politiche convergenti''.

Il discorso torna a Bertinotti: ''ha detto che non fara' parte del Gruppo parlamentare progressista? Ne prendo atto -replica Petruccioli- noi comunque andremo avanti''. Non si e' affrontata invece la questione del criterio di nomina dei Presidenti delle Camere, che il segretario di Alleanza Nazionale vorrebbe affrontare anche con le opposizioni. ''Delle prossime scadenze istituzionali non ne abbiamo discusso'', taglia corto Petruccioli. Mentre si e' parlato del risultato elettorale. ''L'analisi e la valutazione e' concorde. Il verdetto e' evidentemente negativo per la vittoria della destra che e' stato mitigato da un nostro incremento del 4 per cento nel proporzionale''.

(Ruf/As/Adnkronos)