PDS: VIOLANTE, PARTE DA CORLEONE LA NUOVA SFIDA ALLA MAFIA
PDS: VIOLANTE, PARTE DA CORLEONE LA NUOVA SFIDA ALLA MAFIA

Roma, 30 mar. (Adnkronos) - ''Parte da Corleone la sfida alla mafia della 12/ma legislatura''. E' quanto afferma Luciano Violante prima di partire per la cittadina siciliana dove e' nato Toto' Riina e dove stasera l'ex presidente dell'Antimafia parlera' nella piazza intitolata a Falcone e Borsellino. ''Va proseguita con ogni mezzo l'opera di destrutturazione del sistema di potere economico della mafia -dice Violante- attraverso la confisca dei beni mafiosi, il controllo delle partecipazioni azionarie, la garanzia e la tutela del mercato da inquinamenti mafiosi, la lotta contro l'usura e l'estorsione''.

Il deputato della Quercia conferma l'impegno del Pds a difendere ''con l'abituale rigore'' l'indipendenza della magistratura e di tutte le altre istituzioni dello Stato. ''Il voto in Sicilia -aggiunge- potrebbe ridare fiato ai vecchi interessi politico-mafiosi. Ma sta al governo della destra evitare proposte o misure che suonino oggettiva, inconsapevole, condiscendenza con quegli interessi. Per converso, e' necessario rafforzare e sviluppare l'azione antimafia che risultati cosi' decisivi ha avuto nel corso dell'11/ma legislatura, tanto per la cattura dei latitanti, quanto per la rottura dell'intreccio mafia-politica''.

Conclude Violante: ''il nuovo governo dovra' proseguire infine l'opera di sensibilizzazione delle scuole ad una cultura antimafia, per contribuire alla costituzione di quella frontiera civile che e' il fondamentale baluardo per i diritti dei cittadini messi in pericolo dalle organizzazioni mafiose''.

(Pol/As/Adnkronos)