PPI: BUTTIGLIONE E FORMIGONI ''SORPRESI E ADDOLORATI'' (2)
PPI: BUTTIGLIONE E FORMIGONI ''SORPRESI E ADDOLORATI'' (2)

(Adnkronos) - Scettico, poi, Buttiglione sulla ipotesi di spaccatura interna. Tanto piu' che, si chiede ironico il professore, ''si fara' davvero questo governo delle destre? Saranno in grado di vararlo?''. ''Al di la' dei programmi, comunque - precisa Buttiglione - conta anche la credibilita' delle forze che li propongono. In questo sono perfettamente d'accordo con Martinazzoli''.

''Poiche' ha vinto la destra, le regole della democrazia vogliono che governi la destra - chiarisce Formigoni - Noi saremo all'opposizione, anche se non saremo certo indifferenti ai programmi. Giudicare i programmi e non comportarsi secondo logiche di schieramento fa parte del modo nuovo di fare politica. ci saranno cose sulle quali saremo d'accordo e altre sulle quali certamente non lo saremo. Valuteremo''. Basta quindi alle ''lenti deformanti dell'ideologia''.

''Anche i cristiani non ne possono piu' dello statalismo. Ieri i vecchi leader Dc con facce sofferenti dicevano di essere condannati a governare - polemizza ancora Formigoni con i teorici dell'opposizone del suo partito - mi pare che oggi certi loro figli con una certa faccia abbiano scelto l'opposizione in modo pregiudiziale''.

(Cor/As/Adnkronos)