VACANZE PASQUALI: UN TERZO DEI MILANESI FUORI CITTA'
VACANZE PASQUALI: UN TERZO DEI MILANESI FUORI CITTA'

Milano, 6 apr. (Adnkronos) - ''Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi''. Mai come in quest'ultima Pasqua il proverbio pare essere veritiero. Una conferma viene dal movimento dei milanesi e dei turisti stranieri nel capoluogo lombardo, rilevato dall'Osservatorio della associazione Commercio e turismo di Milano, tra giovedi' scorso e ieri.

Dopo un agosto all'insegna dell'austerity ed un Natale contraddistinto dal risparmio generale, 500 mila milanesi (80 mila in piu' rispetto allo scorso anno) su un 1 milione e 400 mila residenti, dopo aver adempiuto ai doveri civici del voto, hanno santificato la Pasqua lasciando la citta', approfittando anche del lungo ponte elettorale effettuato da numerose scuole cittadine.

Quanto alle 'entrate' a Milano questo sono sempre piu' contraddistinte da un turismo 'mordi e fuggi', fatto cioe' piu' di presenze giornaliere che di vere e proprie vacanze. Sui 250 mila stranieri che sono sbarcati in citta' (per lo piu' tedeschi, francesi e giapponesi) nella settimana di Pasqua, solo 4 mila hanno pernottato, almeno una notte, negli alberghi milanesi.

I due Aeroporti milanesi, Malpensa e Linate, hanno fatto registrare un incremento di transiti del 10 per cento, mentre alla stazione centrale di Milano i passeggeri in piu' rispetto allo scorso anno sono stati pari ad un 5 per cento e dai caselli autostradali milanesi e' transitato un 3 per cento in piu' di autovetture.

(Ros/As/Adnkronos)