ABB: CONTRATTI IN MEDIO ORIENTE PER 220 MLD
ABB: CONTRATTI IN MEDIO ORIENTE PER 220 MLD

Milano, 6 apr. (Adnkronos)- Il Gruppo Abb in Italia ha acquisito in Medio Oriente due ordini per un valore complessivo di 220 miliardi di lire. Il primo, per 126 miliardi, riguarda il potenziamento della centrale elettrica di Ghom, in Iran, commissionata dall'Ente elettrico della regione di Teheran. Il secondo ordine, per 94 miliardi, e' stato acquisito in Dubai per il potenziamento della centrale di Jebel Ali.

La centrale situata nella citta' santa di Ghom passera' da 500 a 600 MW, mentre a Jebel Ali la potenza installata crescera' da 203 a 310 MW. Entrambi i casi vedono impegnata la societa' italiana ABB Sae Sadelmi, nell'ambito di un consorzio guidato da guidato da ABB. ABB Sae Sadelmi curera' l'ingegneria, la fornitura degli impianti ausiliari e delle caldaie (quest'ultima affidata alla Combustion Engineering italiana), l'esecuzione delle opere civili e dei montaggi. La quota dei lavori della societa' italiana rappresenta oltre la meta' dell'intero valore dei due contratti (circa 400 miliardi di lire) che vedono impegnata anche la tedesca Abb Kraftwerke.

Con un fatturato 1993 di 2.700 miliardi di lire, 40 societa', 20 stabilimenti e 12 mila dipendenti, il Gruppo Abb in Italia opera nei settori dell'energia elettrica, trasporti, processi industriali e ambiente. Abb Sae Sadelmi, che nel 1993 ha realizzato un fatturato di oltre mille miliardi di lire, e' la societa' del Gruppo italiano specializzata in ingegneria ed impiantistica.

(Red/Lr/Adnkronos)