BANCHE: RISCHIO SOFFERENZE PER CARIPUGLIA, SASSARI, PATERNO'
BANCHE: RISCHIO SOFFERENZE PER CARIPUGLIA, SASSARI, PATERNO'

Roma, 6 apr. - (Adnkronos) - Caripuglia, Banca di Sassari e Banca Popolare Commerciale Vittorio Emanuele di Paterno': tre istituti di credito che hanno ''sforato'' uno o piu' degli indici di rischiosita' e che, percio', rischiano l'esclusione dal Fondo interbancario di tutela dei depositi.

Tutti e tre gli istituti, infatti, al 31 dicembre '93, avevano un rapporto tra sofferenze e patrimonio ''anomalo'', superiore cioe' alla soglia consentita: per la Caripuglia, tale rapporto era pari al 101,27 per cento, per la Banca di Sassari al 90,15 e per la Popolare V.E. di Paterno' arrivava al 194 per cento.

Per la Banca di Sassari e la popolare V.E. di Paterno', inoltre l'anomalia si registrava anche per il rapporto tra sofferenze ed impieghi, pari rispettivamente a 34,86 e 16,44, valori superiori alla soglia fissata dal Fondo al 16 per cento, mentre la Caripuglia, con un rapporto tra sofferenze ed impieghi pari a 10,76, era soltanto sotto osservazione.

Se la situazione delle tre banche non dovesse venire sanata entro un anno, gli istituti potrebbero venire esclusi dal Fondo, non godendo piu' percio' della garanzia sui propri depositi. Ma la situazione, per tutti e tre gli istituti, potrebbe essere sanata rapidamente grazie alla fusione con altre banche o all'iniezione di nuovi capitali. (Segue)

(Kat/As/Adnkronos)