BORSA: MIB A +O,95 PC - 'GRAZIE LIRA' DA PIAZZA AFFARI
BORSA: MIB A +O,95 PC - 'GRAZIE LIRA' DA PIAZZA AFFARI

Milano, 6 apr. (Adnkronos) - Le tensioni politiche domestiche tirano la borsa in basso ma, viste dall'estero, la spingono in alto. Ironie dei mercati. Dopo la rottura consumata fra Lega e Forza Italia martedi', a mercato chiuso, c'era da aspettarsi che Piazza Affari scontasse oggi le incertezze politiche ma cosi' non e' stato: in parte la Borsa aveva gia' scontato le tensioni poi sfociate nella rottura, gia' nella prima seduta dopo pasquetta, ma e' stata soprattutto la perdita di terreno della lira a venire in soccorso del listino.

Il dollaro si e' apprezzato di oltre 20 lire sulla valuta italiana e qualcosina l'hanno guadagnata anche marco e yen. A sostenere il dollaro e' la congiuntura internazionale con i venti di guerra che soffiano dalla Corea e la ripresa Usa ma a tener bassa la lira e' la situazione politica italiana. Conseguenza? A Piazza Affari, per chi opera con valute forti, e' stato possibile comprare bene. Ecco dunque il lento ma costante progresso dell'indice Mibtel dal -1,33 per cento dell'apertura al +0,15 per cento della chiusura a quota 11.738. Meglio ancora l'indice Mib a +0,95 per cento a quota 1.170. (segue)

(Car/Gs/Adnkronos)