CONFINDUSTRIA: ABETE, L'ITALIA HA BISOGNO DI UN GOVERNO STABILE (2)
CONFINDUSTRIA: ABETE, L'ITALIA HA BISOGNO DI UN GOVERNO STABILE (2)
'LE PICCOLE IMPRESE SIAMO NOI' -

(Adnkronos) - Abete nega che all'interno della Confindustria vi siano tensioni o polemiche, create dal risultato elettorale, e invita a non confondere le dichiarazioni di singoli imprenditori con le posizioni dell'associazione. Che restano quelle di sempre: ''non ci siamo schierati prima, e non ci schiereremo nemmeno adesso- dichiara - questa e' la sola strada per garantire l'autonomia della Confindustria e tutelare al meglio i nostri associati''. Pur ''con attenzione a quanto c'e' di nuovo nel paese'', insomma, ''la Confindustria continuera' a ragionare con la propria testa''.

Quanto alle polemiche dei giorni scorsi con il presidente della Confapi, Alessandro Cocirio (''Confapi? cos'e'?'' chiede ai cronisti Abete), che aveva ipotizzato una sorta di 'scissione' tra le piccole imprese, Abete spiega che ''le piccole imprese sono come la Resistenza, tutti se ne vogliono appropriare'', e accusa la Confapi come responsabile, in passato, ''del peggior consociativismo con dc e psi''.

''Le piccole imprese siamo noi - precisa a sua volta Giorgio Fossa, leader delle piccole Confindustriali - la Confapi non e' praticamente mai stata presente nei momenti cruciali delle nostre tante battaglie, e se c'e' qualcuno in difficolta' e' proprio Cocirio, come mi risulta direttamente da alcuni suoi associati''. (segue)

(Nnz/Pe/Adnkronos)