EMILIA: BERSANI, SI' A PRIVATI E AZIONARIATO DIFFUSO NEI SERVIZI
EMILIA: BERSANI, SI' A PRIVATI E AZIONARIATO DIFFUSO NEI SERVIZI

Bologna, 6 apr. (Adnkronos) - Una serie di Authority pubbliche su base prevalentemente provinciale, dotate dell'autorevolezza necessaria per dialogare con le aziende pubbliche e private di gestione; forme societarie a capitale misto pubblico-privato; esperienze di azionariato diffuso che facciano del cittadino un azionista e un utente al tempo stesso, una nuova, graduale politica tariffaria che permetta, assieme all'ingresso di capitali privati, di reperire le risorse indispensabili per avviare nuovi investimenti.

Sono alcuni dei punti su cui si e' soffermato il presidente della Regione Emilia-Romagna, Pier Luigi Bersani nell'annunciare il progetto di legge regionale (previsto entro giugno) che dovra' definire i nuovi ambiti territoriali e i relativi organi di governo per la gestione delel acque civili, secondo quanto stabilito dalla legge 36/94 (legge Gallo sulle risorse idriche).

Bersani ne ha parlato oggi in occasione della presentazione del piano d'investimenti 94/96 della Cispel. ''Dobbiamo muoverci nell'ottica -ha detto Bersani- di sviluppare al meglio la grande esperienza che l'Emilia-Romagna ha in questo settore, mobilitando le risorse necessarie per un rilancio strategico di tutto il nostro sistema dei servizi pubblici''.

Per quanto riguarda il settore della mobilita' e del trasporto locale, Bersani ha ricordato che in poco tempo si potra' giungere in Emilia-Romagna ad un situazione di equilibrio dei conti. ''Contiamo -ha aggiunto- di aumentare la quota di autofinanziamento e di finanziare con la legge sulla mobilita' urbana operazioni di riorganizzazione del traffico cittadino nelle nostre citta'''.

(Red/Gs/Adnkronos)