SOFTWARE: MICROSOFT DICHIARA GUERRA AI PIRATI DEL DISCHETTO
SOFTWARE: MICROSOFT DICHIARA GUERRA AI PIRATI DEL DISCHETTO

Roma, 6 apr. - (Adnkronos) - La Microsoft dichiara guerra ai pirati del software e lancia una campagna europea contro la contraffazione. Negli ultimi mesi, con la collaborazione di Microsoft, sono state sequestrate in Francia, Svizzera, Germania e Regno Unito 14 tonnellate di dischetti illegali per un valore di oltre 25 milioni di dollari. I programmi piu' contraffatti sono MS-DOS e Windows, i sistemi operativi della Microsoft piu' diffusi.

I dirigenti della Microsft hanno deciso di sostenere finanziarimente l'attivita' della Bsa, l'associazione degli editori di software che combatte la diffusione illegale dei prodotti. La lotta contro i pirati verra' allargata presto a Spagna, Belgio, Paesi Bassi e Danimarca. E' stato anche deciso di utilizzare i proventi derivanti da cause legali anti-contraffazione per avviare un programma di reinserimento nel mondo del lavoro di professionisti dell'informatica disoccupati. A questo fondo sono gia' stati destinati 100 mila dollari, la meta' del risarcimento ottenuto in seguito a una causa intentata in Germania, a cui si aggiungono altri 100 mila dollari prelevati dai fondi della societa'.

''Siamo fermamente convinti -ha affermato Bernard Vergnes, presidente di Microsoft Europa- che la riduzione della contraffazione e della pirateria contribuira' alla creazione di nuovi posti di lavoro nell'informatica''. Al programma di reinserimento professionale dei disoccupati, Microsoft conta di destinare 500 mila dollari l'anno.

(Red/Zn/Adnkronos)