MALARIA: PRONTO IL VACCINO, DISPONIBILE ENTRO 4 ANNI
MALARIA: PRONTO IL VACCINO, DISPONIBILE ENTRO 4 ANNI
IL BREVETTO ALL'OMS

Londra, 7 apr. (Adnkronos) - La battaglia contro la malaria e' stata vinta. E' pronto e sara' disponibile per essere utilizzato su larga scala entro i prossimi quattro anni il primo vaccino in grado di proteggere l'organismo umano da questa malattia, curabile finora solo con il chinino e che continua ad uccidere ogni anno tre milioni e mezzo di persone in tutto il mondo.

L'annuncio e' stato fatto ufficialmente da Londra dal suo scopritore, il ricercatore colombiano Manuel Patarroyo, capo del dipartimento immunologico della Universita' di Bogota', giunto nella capitale britannica per ricevere la Medaglia di Edinburgo, uno dei piu' prestigiosi riconoscimenti scientifici.

Il professor Patarroyo, che ha voluto ringraziare gli scienziati europei che lo hanno aiutato nelle sue ricerche, non cedera' a nessun gigante farmaceutico l'esclusiva del suo brevetto, che ha voluto donare all'Organizzazione Mondiale della Sanita'. Alla realizzazione di un vaccino contro la malaria hanno lavorato senza successo intere generazioni di ricercatori. E quando l'universita' di Bogota' comunico' i risultati raggiunti dalla sua equipe, la notizia venne accolta con molto scettticismo. Lo Spf66, sperimentato in Sud America e in Africa su un totale di 45 mila soggetti ha dato invece ottimi esiti: determina sugli adulti un livello immunitario contro l'ematozoo responsabile della malattia calcolato tra il 40 e il 60 per cento e sui bambini una barriera efficace all'80 per cento. Una soglia che, ha detto il ricercatore colombiano, sta per essere ulteriormente migliorata.

Il vaccino, prodotto con tecniche di ingegneria genetica, funziona in modo tale da bloccare il ciclo vitale del parassita che causa la malaria, il pasmodium, un ematozoo che viene inoculato con la puntura di zanzare appartenenti alle diverse varieta' dell'anofeles.

(Iac/Pan/Adnkronos)