''COMBAT FILM'': GLI STORICI ''SCANDALIZZATI''
''COMBAT FILM'': GLI STORICI ''SCANDALIZZATI''

Roma, 7 apr. (Adnkronos) - ''Un'operazione ideologica fatta passare come iniziativa culturale per ingraziarsi i nuovi padroni, quelli del cosiddetto Polo delle liberta'''. Lo storico Sergio Bertelli, docente all'universita' di Firenze e autore di un prossimo saggio sugli errori storici nei film, e' il piu' duro nel criticare ''Combat Film'', il programma di Raiuno che presenta documentari americani inediti del '43-'45 sulla guerra di Liberazione. ''Confondere la svolta di Salerno con Benedetto Croce -sostiene- e' sufficiente per dimostrare l'assoluta incompetenza di chi ha messo mano al programma e squalificarlo''. ''E' ingiustificabile poi il tentativo di mettere sullo stesso piano repubblichini e partigiani'', osserva Bertelli, stigmatizzando il dibattito che inframmezzava la proiezione dei filmati.

Anche lo storico Giovanni Sabbatucci, docente all'universita' di Macerata e autore di un vendutissimo manuale per i licei, si definisce ''scandalizzato''. ''Non tanto per quello che ha detto nel corso del programma Giano Accame -afferma- quanto perche' coloro che erano in studio davano l'impressione di improvvisare mostrando di non conoscere circostanze e precedenti e fornendo commenti all'impronta''. (segue)

(Pam-Gdd/Zn/Adnkronos)