ELEZIONI: SETTIMANALI DIOCESANI SU VOTO
ELEZIONI: SETTIMANALI DIOCESANI SU VOTO

Roma, 7 apr. (Adnkronos) - ''Troppi cristiani in politica preferiscono aggregarsi alle maggioranze televisive piuttosto che la militanza politica propositiva. Anche molte associazioni e gli stessi movimenti hanno mostrato di prediligere un atteggiamento di autoripiegamento piuttosto che assumersi le responsabilita' di una coerenza attiva nei confronti dei valori cristiani anche in campo politico''. Cosi' i quattro settimanali delle diocesi friulane, ''Il popolo'' di Pordenone, ''Via nuova'' di Trieste, ''La vita cattolica'' di Udine e ''La voce isontina'' di Gorizia, intervengono, in un editoriale comune, sulla questione politica dei cattolici.

''Va detto con chiarezza -si legge- che il prevalere del Polo delle liberta' non significa immediatamente scelta ideologica di destra, significa invece il prevalere di un voto moderato, con valenze positive e negative''. Sul fronte dei rapporti con il Partito popolare, si legge: ''Nato da pochi mesi, il Ppi denuncia ancora una immagine troppo sbiadita e caratterizzata da debole iniziativa politica''.

Quale ruolo allora per i cattolici? ''C'e' urgenza di dare valenza pubblica ai valori fondamentali di riferimento evangelico, dal rispetto della vita alla salvaguardia della dignita' della famiglia, superando un concetto e un'azione neutrali rispetto a questi valori''.

(Red/Pan/Adnkronos)