FEDERALISMO: ECCO LE RIFORME CHE MIGLIO SOGNA DA ANNI
FEDERALISMO: ECCO LE RIFORME CHE MIGLIO SOGNA DA ANNI

Roma, 7 apr. (Adnkronos) - Per il senatore Gianfranco Miglio, ideologo della Lega Nord, la creazione di una Italia federale e' il primo passo importante per far nascere la nuova Repubblica. Ma la costituzione delle macro-regioni dovrebbe essere accompagnata da alcune riforme sostanziali dell'attuale ordine costituzionale per far funzionare al meglio la nuova macchina dello stato federalista. Un'anticipazione del progetto che il Carroccio sta perseguendo e' contenuta nel libro ''Una costituzione per i prossimi trent'anni'', un'intervista ad uno dei piu' noti scienziati della politica curata dal giornalista Marcello Staglieno, entrambi oggi senatori leghisti, pubblicata nel dicembre '90, ben prima, quindi, del grande exploit elettorale delle truppe di Alberto da Giussano.

Il nucleo fondamentale delle riforme progettate da Miglio prevede l'approvazione di una nuova Costituzione ''anche e soprattutto economica''. Altri punti riguardano: la concessione di piu' forti poteri alla Corte costituzionale grazie anche a un ''procuratore della Costituzione''; la distinzione fra capo dello Stato (''custode della Costituzione'') e capo del governo in un regime che generalmente viene chiamato del ''primo ministro''; la trasformazione del Senato in Camera delle Regioni; la sostituzione del Cnel con un Consiglio dell'economia produttiva; un maggior controllo della pubblica amministrazione potenziando la Corte dei conti con i ''procuratori civici''.

(Red/Pan/Adnkronos)