GOVERNO: SPERONI E MARONI, ''NON INCONTREREMO IL PDS''
GOVERNO: SPERONI E MARONI, ''NON INCONTREREMO IL PDS''

Roma, 7 apr. (Adnkronos) - La lega precisa: al governo col polo delle liberta' e in prospettiva federalista, nessuna pregiudiziale sul nome del premier. Al termine dell'incontro con Gianfranco Fini, Roberto Maroni e francesco Speroni tagliano corto: ''non sono previsti incontri con la sinistra'', dice il primo, mentre Speroni sottolinea che ''non c'e' alternativa: o governa il polo delle liberta' o si va a nuove elezioni. Non sono vere tutte queste voci su aperture della Lega al Pds, e' vero il contrario. C'e' stata un'apertura del Pds alla Lega, non viceversa. Noi non abbiamo mai aperto al Pds sulla questione del governo''.

Maroni osserva che e' stata piuttosto la Quercia che ieri sulla questione istituzionale ha lanciato dei segnali alla Lega. Sono segnali che a noi intressano, ma ribadiamo e sottolineiamo che la questione del governo e' tutta interna al polo delle liberta'. O si fa all'interno del polo , e noi siamo disposti a farlo, oppure non si fa. Non vedo alternative''.

Molto piu' 'morbida' la posizione della Lega anche sulla questione del presidente del Consiglio: ''A noi -precisa Maroni- interessa che la questione del federalismo sia un punto fondamentale del prossimo governo. Poi, se si faccia con un premier federalista o con Berlusconi, l'importante e' che non sia solo la Lega a porre la questione. Chiunque sia il premier dovra' occuparsene''. (segue)

(Mac/As/Adnkronos)