IMMIGRAZIONE: FINI - ''SI' ALLL'INTEGRAZIONE, NO AI RAZZISMI''
IMMIGRAZIONE: FINI - ''SI' ALLL'INTEGRAZIONE, NO AI RAZZISMI''

Roma, 7 apr. (Adnkronos) - ''Quando il nuovo Parlamento decidera' di mettere mano alla revisione della legge Martelli, noi ribadiremo la necessita' di affermare in tema di immigrazione una politica europea, analoga a quella della Francia e della Germania; una politica in cui si ponga, innanzitutto, il problema della integrazione degli immigrati che giungono in Italia''. Questo il pensiero del leader di Alleanza nazionale, Gianfranco Fini, espresso in una intervista a Mediterraneo, il settimanale televisivo della Testata giornalistica Regionale, in onda domani sera alle 23.30 su Raiuno.

Nell'intervista a Mediterraneo Fini si dice contrario ad una santoria per quanti non sono in regola ma sostiene anche che ''al contrario, chi e' in regola deve essere aiutato perche' possa raggiungere al piu' presto quella integrazione nel nostro Paese che eviti tensioni e fenomeni di xenofobia''.

Fini e' duro nei confronti di quanti vorrebbero fare prevalere logiche xenofobe: ''Saremmo i primi, e i piu' decisi - dice Fini nell'intervista - nel condannare qualsiasi episodio di xenofobia e di razzismo e nello stroncare - aggiunge il leader di Alleanza nazionale, riferendosi alla linea della nuova maggioranza di governo - qualsiasi eventuale episodio''.

L'intervista a Fini, nell'ambito di una inchiesta sulla immigrazione, all'indomani della vittoria elettorale del Polo della Liberta'. Inchiesta che apre questo numero di Mediterraneo. Segue una intervista sulla corruzione allo scrittore Tahare Ben Jelloun.

(Red/As/Adnkronos)